Naufraghi senza volto – Cristina Cattaneo

“Naufraghi senza volto” di Cristina Cattaneo è un libro formativo; in meno di 200 pagine le parole costituiscono un testo difficile da relegare ad un singolo genere: un saggio di antropologia e divulgazione scientifica, un racconto autobiografico e relazione di un operato che sconfina in molteplici ambiti di studio. Cristina Cattaneo è antropologa e medico…

Le notti di Salem – Stephen King

Da adolescente lessi Cujo e La bambina che amava Tom Gordon di Stephen King: le storie non mi avevano coinvolto ed il terrore che speravo di sperimentare era stato inesistente. Con la recente uscita di Pet Semetary al cinema tratto dall’omonimo romanzo, ho deciso di riaffrontare la letteratura di King incuriosita proproprio dal trailer che…

Realismo Terminale: la “similitudine rovesciata” che ridescrive il mondo

Originally posted on CULTURA18:
I manifesti che annunciano e delineano nuovi movimenti letterari, appartengono ad un modus operandi con radici nel passato; strumenti ampiamente utilizzati dalle avanguardie artistiche. Nell’epoca contemporanea le tendenze letterarie e poetiche hanno avuto origine già prive del corredo d’uno scritto che le presentasse al mondo. E’ interessante indagare sul ruolo dei…

Figli che non leggono: istruzioni per l’uso

Originally posted on CULTURA18:
La maggior parte dei genitori si lamenta dei figli che non leggono abbastanza; è tuttavia difficile competere con tablet e smartphone: il display retroilluminato sembra avere la capacità di intrappolare l’utente in un vortice che non l’ascia attenzione residua per altre attività! Le nuove generazioni sono abituate a ricevere migliai di…

Bonus 500€ per tutta la vita: i libri che vuoi quando vuoi!

Originally posted on CULTURA18:
Hai ormai esaurito il bonus da 500€, spendendolo in attività e materiale culturale; sei consapevole che d’ora in poi dovrai oculare le spese e mettere da parte paghette di genitori e nonni per poter errare nel mondo alla ricerca di cose nuove da imparare! Se tuttavia ti dicessi che c’è un…

Gelato verde prato – 10.04.19

Una bambina mangia un gelato verde prato, già colava sulle dita ormai carta acchiappa-mosche. Il caldo spettinava e dalla fronte sudore sulla frangia scoperchiata da non nascondere gli occhi che sua madre voleva lasciar vedere. La bambina ed il suo cono raccoglitore di polvere alzatasi dalla strada. Il primo morso e carro armati verdi come…